top of page

la scrittura come strategia di vendita

“La scrittura, modello d’ogni processo di realtà”. (Italo Calvino, “Lezioni americane”)


Questo post è dedicato a un tipo particolare di scrittura. Quella che non vincerà mai un Nobel e neppure un ben più modesto “Strega”. Niente a che fare con la poesia, il romanzo o il racconto poliziesco. La scrittura di cui parliamo si chiama copywriting. Si distingue dalle altre perché ha un solo scopo: vendere.


Che sia un bullone o una caramella, un deodorante per ambienti o un progetto di geomarketing, funzione della scrittura pubblicitaria è rendere attraente (seducente, utile, indispensabile) un prodotto al punto da convincerci ad acquistarlo.

Per riuscirci ,“prima che a scrivere, imparate a pensare” ammoniva un gentiluomo francese che visse (e scrisse) verso la fine del Seicento. La scrittura pubblicitaria è questo: pensiero commerciale che si cristallizza in parole funzionali al pubblico dei destinatari. Punto. Un esercizio di umiltà e di pazienza che - come nelle relazioni amorose - presuppone l’impegno di entrambi i contraenti.


Il buon copywriting - quello che “attrae e vende”- nasce sempre dall’alleanza con il Cliente.

Diciamo che scrivere per la pubblicità è un lavoro a quattro mani.


Se desiderate saperne di più sulla scrittura "pubblicitaria", Studio DAG Agency è pronta ad ascoltarvi e a trasformare le vostre parole in marketing di successo.



6 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page